Oro Rosso Rosè

OROROSSO deriva dall’espressione utilizzata in Valle di Cembra per riferirsi al porfido di origine vulcanica presente nei versanti della valle. OROROSSO Rosé è uno spumante Metodo Classico ottenuto dalle migliori uve Chardonnay e Pinot Nero coltivate sui vigneti più vocati delle colline della Valle di Cembra, dove trovano la loro massima espressione. Le alte quote di altitudine, l’esposizione favorevole al sole e la forte escursione termica tra il giorno e la notte tipica del territorio, favoriscono l’evoluzione dell’acidità caratteristica di queste zone e delle migliori bollicine di montagna.

Tipologia Brut

Vitigno Chardonnay e Pinot Nero

Zona di produzione Valle di Cembra

Esposizione ed altimetria Sud, sud-est; 400-500 m s.l.m.

Composizione del terreno Terreni sciolti fluvio-glaciali da disfacimento di rocce porfiriche, poco strutturati, sabbiosi

Forma di allevamento Guyot, pergola semplice trentina

Densità di impianto 5.000 ceppi/ha

Resa 45 hl/ha

Vinificazione

Le uve Pinot Nero e Chardonnay vengono raccolte separatamente. Lo Chardonnay segue la tradizionale vinificazione con pressatura a uva intera. Il Pinot Nero invece effettua in pressa una leggera criomacerazione per permettere alla base spumate di arricchirsi di quel naturale colore che conferirà alla cuvée i caratteristici riflessi rosati. La realizzazione della cuvée avviene in primavera. Dopo il tiraggio, che avviene prima dell’estate, lo spumante affina sur lattes per circa 48 mesi. Sono poi necessari 3 mesi di affinamento post-sboccatura prima della commercializzazione

Abbinamenti gastronomici

Nel bicchiere si presenta con un colore rosa antico brillante e un perlage di estrema finezza e persistenza. All’olfatto, ricordi di mora, lampone e mirtillo e un finale di marasca. Al palato è ricco di frutta matura e di estrema eleganza, con una sapidità che avvolge l’acidità e il frutto in una lunga persistenza aromatica.

Vigneti
I vigneti su versante sono sostenuti da muri a secco formati da rocce porfiriche. La pendenza può essere elevata limitando spesso l’ampiezza dei terrazzi tanto da impedire la meccanizzazione. Lo Chardonnay viene allevato su terreni leggeri, sabbiosi, poco profondi, poveri in carbonati, talvolta sub-acidi con un drenaggio a volte eccessivo; il Pinot Nero predilige terreni più pesanti, franco sabbiosi, mediamente ricchi in sostanza organica e carbonati, fertili.

 

Analisi:
Alcool: 12,5%vol
Acidità: 6.25 g/l
Zuccheri: 6 gr/l

 

Affinamento Sur Lattes:
48 mesi circa